English  
 
 
 
 
Notizie e comunicati
Home   |>   News   |>   Notizie e comunicati
    Progetto di Bilancio 31/12/2000
26/03/2001

Utile consolidato a 28 miliardi – Utile Premuda Spa a 22 miliardi.
Mezzi propri + 42%.
Proposto un dividendo di 100 lire alle azioni ordinarie e 135 lire alle azioni di risparmio.
Previsto un nuovo aumento gratuito del capitale sociale.

Il Consiglio di Amministrazione di “Premuda S.p.A.” riunitosi il 26 marzo 2001 ha approvato i progetti di bilancio, consolidato e civilistico, dell’esercizio 2000.

Il Gruppo Premuda chiude il bilancio consolidato dell’esercizio 2000 con un utile netto di 28.129 milioni di lire, dopo ammortamenti ed accantonamenti per 29.543 milioni (nel 1999 perdita di 15.258 milioni).
In tale risultato sono compresi gli utili realizzati dalla controllata Almare per il solo periodo successivo alla data di acquisizione (17 ottobre).

Il Cash flow consolidato ammonta a 57,3 miliardi rispetto al corrispondente valore di 8,8 miliardi a fine 1999.
I mezzi propri consolidati passano da 123,6 miliardi al 31.12.99 a 175,9 miliardi al 31.12.00, con un incremento del 42%.
L’indebitamento finanziario netto consolidato ammonta a 386,8 miliardi, tenuto conto di disponibilità liquide per 67,2 miliardi.
Le immobilizzazioni consolidate ammontano a 574,5 miliardi di cui 486,7 relativi alla flotta in esercizio e 32,2 relativi alla flotta in costruzione.

Per quanto riguarda la capogruppo “Premuda S.p.A.”:

  • il Conto Economico evidenzia un valore della produzione di 127,3 miliardi di lire (88,3 miliardi nel 1999);
  • la gestione finanziaria (che ha beneficiato di 12 miliardi di dividendi e del relativo credito d’imposta da parte della controllata Almare, acquisita nell’anno) presenta un saldo positivo di 6,6 miliardi contro i 7,3 miliardi di oneri netti dell’esercizio precedente.
  • il risultato netto presenta un utile di 21,6 miliardi contro 0,5 miliardi del 1999;
  • le immobilizzazioni nette ammontano a 305,2 miliardi di cui 136,5 relativi alla flotta;
  • l’indebitamento finanziario netto è pari a 170,6 miliardi con un incremento di 32,4 miliardi rispetto all’esercizio precedente e con disponibilità liquide ammontanti a 16,6 miliardi;
  • i mezzi propri ammontano a 129,9 miliardi con un incremento di 21,6 miliardi rispetto all’esercizio precedente;
  • il cash flow dell’anno è risultato pari a 30,8 miliardi contro il corrispondente valore di 10,2 miliardi dell’esercizio precedente.

Si precisa che la società di revisione Reconta Ernst & Young S.p.A. non ha ancora completato il proprio lavoro, così come il Collegio Sindacale che ha in corso di predisposizione le proprie relazioni.

Ad ogni opportuna evidenza si allegano gli schemi di Stato Patrimoniale e del Conto Economico della Premuda S.p.A. e del Consolidato del Gruppo.

Il progetto di bilancio al 31 dicembre 2000 sarà reso disponibile nei prossimi giorni sul sito internet (www.premuda.net).

Proposte e delibere del Consiglio di Amministrazione:

Il Consiglio di Amministrazione propone all’Assemblea degli Azionisti - già convocata per il 26 aprile 2001 in prima convocazione (30 aprile 2001 in seconda convocazione) - la distribuzione di un dividendo di lire 100 per le azioni ordinarie e di lire 135 per le azioni di risparmio, con data stacco cedola il 7 maggio prossimo e data pagamento il 10 maggio prossimo (nell’esercizio precedente: nessun dividendo per le azioni ordinarie e Lire 85 per le azioni di risparmio).

Il Consiglio di Amministrazione ha già anticipato che, qualora l’Assemblea degli Azionisti approvasse la proposta di destinazione dell’utile così come formulata, provvederà – in base a delega ricevuta – ad un nuovo aumento gratuito del capitale sociale con assegnazione di una azione ogni dieci, presumibilmente nel corso del mese di maggio.

Il Consiglio intende con ciò favorire la liquidità del titolo in borsa, ed attribuire – al termine di un esercizio altamente positivo - un ulteriore premio agli azionisti che hanno continuato a credere nella Società anche dopo gli insoddisfacenti risultati registrati nel 1999.

L’Assemblea Ordinaria degli Azionisti è inoltre chiamata a deliberare su:

  • conferimento dell’incarico per la revisione contabile del bilancio 2001, 2002 e 2003 e per la revisione contabile limitata della relazione semestrale al 30 giugno 2001, 2002 e 2003;
  • nomina di un amministratore ex art. 2386 c.c.;
  • compensi agli amministratori;
  • autorizzazione al Consiglio di Amministrazione per acquisto e vendita di azioni proprie.

Altre notizie
Il Consiglio di Amministrazione, in attuazione della delibera dell’Assemblea degli Azionisti del 26 aprile 2000, ha inoltre approvato il Regolamento di un primo piano di stock option destinato al vertice manageriale di Premuda e delle società controllate.

La stock option riguarda un milione di azioni ordinarie Premuda detenute in portafoglio e fa parte di un piano di incentivazione del Top Management del Gruppo, legato ai risultati di esercizio, al potenziamento patrimoniale del Gruppo ed alla crescita del valore di borsa del titolo sociale.

 
 
   
 
 
Disclaimer © Copyright 2005 Premuda S.p.A. - C.F. 00103690327 - Powered by Quid web & media